Loading...

Blog

Il Blog dell'Agronomo

Ancora non lo sai, ma nella vita potresti aver bisogno di un Agronomo.

Un’introduzione alla creatura mitologica dell’ Agronomo. Cos’è un Agronomo? Dove si nasconde? Potrà mai essermi utile?

Se NON ti sei posto queste domande allora fai parte della grande maggioranza delle persone, o quantomeno della maggioranza delle persone che conosco. Durante i miei anni di studio ho frequentato un sacco di feste universitarie, biblioteche, aule studio, assemblee, eventi universitari e quant’altro; questo mi ha portato spesso a conoscere persone nuove.

Più o meno un percorso “standard” per chi ha fatto l’università, almeno credo. Già dai primissimi mesi mi resi conto, anche se non ne comprendevo l’importanza, che non c’era nessuna conoscenza diffusa, o culturale, sulla professione dell’Agronomo: insomma non si sapeva cosa fosse. Quando i miei compagni, amici, colleghi, conoscenti mi chiedevano cosa facessi, io rispondevo: “Faccio Agraria, sarò un Agronomo”; allora mi guardavano sorridendo e mi dicevano “Bhe, sono sempre necessarie le braccia per la terra”.

Tutto terminava in una risata. Anche io ridevo.

Questo nel migliore dei casi, ma molte altre volte la risposta era “ah si? E cosa è un Agronomo?”. All’ inizio del mio percorso, quando mi dicevano queste cose ridevo.

Ridevo: tempo imperfetto.

Con il passare degli anni ho ottenuto la laurea, mi sono iscritto all’ordine degli agronomi di Firenze e mi trovo ad iniziare la mia Libera Professione con esattamente lo stesso problema di più di 5 anni fa:

Non si sa chi sia, o cosa faccia, un Agronomo.

Prova ad immaginare di essere un architetto, o un ingegnere o un medico e che debba cercare clienti per la tua nuova attività o per il tuo studio. Chiami, Parli, Spedisci e-mail ma solo pochissime delle persone con cui interagisci hanno in mente come potresti essere loro utile.Oppure immagina che conoscano solo una minima parte delle tue competenze.

Immagina che i tuoi possibili clienti sappiano che un architetto può arredare l’interno di una casa, ma che non sappiano che può fornire un piano di sicurezza per l’abitazione, o che possa progettare un edificio. Oppure che sappiano che un medico può prescrivere loro i medicinali, ma non che può operare o fare delle visite per determinare le allergie.


Ti sembra ridicolo vero? Eppure è esattamente la situazione che stiamo affrontando io e altri Agronomi. Da qui è sorta la mia personale necessità di provare a spiegare:

Chi è l’Agronomo?

Cosa fa un Agronomo?

Quali sono le sue competenze?

Cercherò di dissipare un po’ della nebbia che c’è attorno a questo argomento, nel limite delle mie conoscenze e capacità. Un Agronomo è un libero professionista iscritto ad un ordine professionale. Pertanto le sue competenze sono ambiti e aree ben definiti dalla legge, te li elenco qui sotto in maniera sintetica:

Curatela e Selezione: Produzioni Animali e Vegetali, curatela delle coltivazioni e del benessere degli animali, miglioramento genetico e controlli Qualitativi;

Stime e Valutazioni: Programmazione economica e Stima di fondi rustici, non solo a per compravendite di terreni o fabbricati rurali, ma anche per risarcimenti a colture danneggiate;

Progettazione e Sicurezza: Lavori Catastali, Progettazione di fabbricati ad uso produttivo agricolo, fabbricati agrituristici, ricoveri animali e ricoveri macchinari, sicurezza del cantiere forestale o edile;

Gestione Ambientale: Gestione delle acque e dell’ atmosfera, elaborazione di piani irrigui e di bonifica, pianificazione della gestione dell’ uso del suolo e tutela del suolo stesso;

Verde Pubblico e Privato: Curatela della realizzazione e progettazione di spazi verdi pubblici e privati, nonché progettazione paesaggistica rurale, Pianificazione del territorio e valutazione degli impatti ambientali;

Assistenza Tecnica: Probabilmente, l’ambito più conosciuto, è quello della mera consulenza tecnica alle aziende agricole. Da qui si attinge, comunque, in pochissimi ,casi come le richieste fondi e le denunce sulle produzioni; in casi molto più rari, e solo se le “antiche tecniche che mi ha tramandato mio nonno” non funzionano, la consulenza tecnica di curatela delle piante:

“Agronomo! AGRONOMO! AGRONOMOOOO! CIOLLE PIANTE MALATE! CHEDDEVO FARE?!”

Anche in quest’ambito, comunque, si riscontrano dei muri giganteschi fatti di diffidenza nei confronti dell’Agronomo perché “come può saperlo lui, io lo faccio da 50 anni nello stesso modo e ha sempre funzionato”. Il Risultato di tutto questo è che si trova difficoltà a trasmettere la necessità di questa figura professionale, specialmente tra i privati che non sono direttamente attori del settore agricolo.

Hai capito bene, l’Agronomo è una professione che torna utile anche ai privati. In che modo? Nella gestione degli spazi verdi, o nella valutazione del giardino della tua casa, in città o campagna che sia, e questi sono solo alcuni esempi. Per fare un esempio concreto, se hai la fortuna di avere un giardino nella casa in cui vivi, allora potresti aver bisogno di un Agronomo.

L’Agronomo, infatti, potrà valutare lo stato di salute delle tue piante, e solo lui potrà dare al tuo amministratore di condominio una relazione tecnica che dica che l’ albero è in salute e non deve essere abbattuto, contrariamente a quanto dice il tuo vicino antipatico che cerca di farti abbattere il tuo ciliegio perché gli fa ombra.

Ma, in città, l’ Agronomo non è utile soltanto ai privati cittadini. L’Agronomo potrà redigere, per lo studio architettonico che gestisce quel tale complesso di palazzi, le relazioni tecniche sugli alti fusti dei giardini del condominio; l’Agronomo potrà prescrivere azioni per la messa in sicurezza degli alberi, dalle potature agli abbattimenti di individui malati o pericolosi, per garantire il massimo della fruibilità degli spazi nel totale rispetto della sicurezza delle persone che godranno di quelle aree verdi urbane che tanto sono necessarie al benessere del cittadino e della città.

Spero che questo articolo ti abbia messo almeno un po’ di curiosità addosso, spero tu voglia approfondire ancora in che modo si articola la professione dell’ Agronomo e spero che adesso tu possa digitare su google “Agronomo più vicino” la prossima volta che avrai a che fare con le piante del tuo giardino, o del tuo campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*